100 Frasi sul Mare brevi, belle e famose

Frasi sul Mare

Scopri qui di seguito le Frasi sul Mare (corte) più belle ed emozionanti del web.

Frasi sul Mare

Il mare è come la musica: contiene e suscita tutti i sogni dell’anima.
(Carl Gustav Jung)

Il mare è una lingua antica che non riesco a decifrare.
(Jorge Luis Borges)

Il mare, una volta lanciato il suo incantesimo, ti tiene per sempre nella sua rete di meraviglia.
(Jacques Cousteau)

Il mare è il tuo specchio: contempli la tua anima nel volgersi infinito dell’onda che rotola.
(Charles Baudelaire)

L’eternità è il mare mischiato col sole.
(Arthur Rimbaud)

Solo la musica è all’altezza del mare.
(Albert Camus)

In mare, ho imparato quanto è poco ciò di cui una persona ha bisogno.
(Robin Lee Graham)

Il cuore di un uomo è molto simile al mare, ha le sue tempeste, le sue maree e nelle sue profondità ha anche le sue perle.
(Vincent van Gogh)

Il mare è un trattato di pace tra la stella e la poesia.
(Alain Bosquet)

Perché amiamo il mare? È perché ha il potere di farci pensare alle cose che ci piace pensare.
(Robert Henri)

E il mare concederà a ogni uomo nuove speranze, come il sonno porta i sogni.
(Cristoforo Colombo)

Spesso ci sono più cose naufragate nelle profondità di un’anima che nel fondo del mare.
(Victor Hugo)

Il mare turbolento della libertà non è mai senza onde.
(Thomas Jefferson)

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e le tempeste terribili, ma non hanno mai considerato quei pericoli ragioni sufficienti per rimanere a terra.
(Vincent van Gogh)

La superficie del mare è un posto strano e bellissimo.
(Rachel Carson)

In una goccia d’acqua s’incontrano tutti i segreti di tutti gli oceani.
(Khalil Gibran)

Il mare è lì, magnifico, imponente e superbo, con i suoi rumori ostinati. È una voce imperiosa e terribile, che fa strane proposte. Le voci di un infinito sono davanti a te. Niente della vita umana.
(Eugène Delacroix)

Dio mi destinò al mare e mi dié l’ardore e l’azione.
(Cristoforo Colombo)

Le piccole isole sono tutte grandi prigioni; non si può guardare il mare senza desiderare le ali di una rondine.
(Richard Francis Burton)

Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto.
(Nazim Hikmet)

Il mare scorre sempre, la terra non lo trattiene mai.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito.
(Antoine de Saint-Exupéry)

Quale mondo giaccia al di là di questo mare non so, ma ogni mare ha un’altra riva, e arriverò.
(Cesare Pavese)

Non c’è fine al mare.
(Samuel Beckett)

Quelli che vivono in riva al mare difficilmente possono formare un solo pensiero di cui il mare non faccia parte.
(Hermann Broch)

Il più piccolo dei movimenti è importante per tutta la natura. L’intero mare è influenzato da ciò che accade anche con una piccola pietra.
(Blaise Pascal)

Il mare insegna ai marinai dei sogni che i porti assassinano.
(Bernard Giradeu)

Una nave ormeggiata in un porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite.
(John A. Shedd)

Siamo come isole nel mare, separate in superficie, ma collegate nel profondo.
(William James)

Il mare non è altro che una biblioteca di tutte le lacrime della storia.
(Lemony Snicket)

Vivi alla luce del sole, nuota nel mare, bevi l’aria selvaggia.
(Ralph Waldo Emerson)

Il mare non ha né sentimenti né pietà.
(Anton Čechov)

Loda il mare, ma resta a terra.
(George Herbert)

Il mare vive in ognuno di noi.
(Robert Wyland)

Solo tre cose sono infinite. Il cielo nelle sue stelle, il mare nelle sue gocce d’acqua e il cuore nelle sue lacrime.
(Gustave Flaubert)

La voce del mare parla all’anima. Il tocco del mare è sensuale, avvolge il corpo nel suo morbido e stretto abbraccio.
(Kate Chopin)

Il mare non è una pianura nella burrasca, ma una salita piena di fossi.
(Erri De Luca)

Il mare appare tutto d’oro, sotto il cielo illuminato dal sole.
(Heinrich Heine)

La riva è più sicura, ma a me piace combattere con le onde del mare.
(Emily Dickinson)

Il mare vive in ognuno di noi.
(Robert Wyland)

Oceano: la massa d’acqua che occupa circa i due terzi del mondo destinato all’uomo, il quale peraltro non ha branchie.
(Ambrose Bierce)

Il mare è un luogo di rigore e libertà.
(Victor Hugo)

Innumerevoli, come i granelli di sabbia del mare, sono le passioni umane.
(Nikolai Gogol)

Mi sento un po’ come il mare: abbastanza calma per intraprendere nuovi rapporti umani ma periodicamente in tempesta per allontanare tutti, per starmene da sola.
(Alda Merini)

Il mare è dolce e meraviglioso, ma può essere crudele.
(Ernest Hemingway)

Il mare serve per ricordarci che siamo parte di un disegno molto più grande.
(Anonimo)

Il blu del mare è senza limiti.
(Santoka Taneda)

Navighiamo immersi nel vasto oceano della vita. La ragione è la bussola, ma la passione è la tempesta.
(Alexander Pope)

Il mare è l’acqua più pura e più impura: per i pesci essa è potabile e conserva loro la vita, per gli uomini essa è imbevibile e esiziale.
(Eraclito)

Non incolpare il mare del tuo secondo naufragio.
(Publilio Siro)

Il sale deve avere qualcosa di sacro, infatti si trova nel mare e nelle lacrime.
(Khalil Gibran)

Non c’è niente di più disperatamente monotono del mare. Non mi stupisce la ferocia dei pirati.
(James Russell Lowell)

Non si può essere infelici quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento.
(Irène Némirovsky)

L’anatra è felice nella sua pozzanghera perché non conosce il mare.
(Antoine de Saint-Exupéry)

La cura per ogni cosa è l’acqua salata: nel sudore, nelle lacrime o nel mare.
(Isak Dinesen)

Dopo l’istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima.
(Jacques Cousteau)

È straordinario vedere il mare; che spettacolo! È così libero che ci si chiede se è possibile che torni di nuovo calmo.
(Claude Monet)

Il mare è un tetto di bottiglie che suona nella memoria del marinaio.
(Vicente Huidobro)

Nessuno di noi vuole stare in acque calme per tutta la vita.
(Jane Austen)

La lingua non è sufficiente a dire e la mano a scrivere tutte le meraviglie del mare.
(Cristoforo Colombo)

Non v’è nulla di così disperatamente monotono come il mare, e non mi meraviglio più della crudeltà dei pirati.
(James Russell Lowell)

Attraversa pure il mare, lascia che scompaiano terre e città all’orizzonte, i tuoi vizi ti seguiranno dovunque andrai.
(Lucio Anneo Seneca)

Chi ha roba in mare non ha nulla.
(Giovanni Verga)

Il pessimista si lamenta del vento. L’ottimista aspetta che cambi. Il realista aggiusta le vele.
(William Arthur Ward)

Un mare calmo non ha mai fatto un buon marinaio.
(Anonimo)

Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice.
(Jean-Claude Izzo)

Non sederti ad aspattare. Esci e sentiti libero. Tocca il sole e l’immensità del mare.
(Gialal al-Din Rumi)

Come si può capire qualcosa della vita, e capire a fondo se stessi, se non lo si è imparato dal mare?
(Federico García Lorca)

Il mare è l’immagine dell’inafferrabile fantasma della vita.
(Herman Melville)

Il mare è l’abisso colmo fino al limite.
(Jules Renard)

Il mare è un immenso deserto dove l’uomo non è mai solo, perché sente fremere la vita ai suoi fianchi.
(Jules Verne)

Il mare non cambia mai e il suo operare, per quanto ne parlino gli uomini, è avvolto nel mistero.
(Joseph Conrad)

Ogni onda del mare ha una luce differente, proprio come la bellezza di chi amiamo.
(Virginia Woolf)

La musica del mare termina sulla riva o nel cuore dell’uomo che ascolta?
(Khalil Gibran)

Il mare non ha altro re all’infuori di Dio.
(Dante Gabriel Rossetti)

La gente si aggrappa all’abitudine come ad uno scoglio, quando invece dovrebbe staccarsi e tuffarsi in mare. E vivere.
(Charles Bukowski)

Anche la sorgente del fiume crede nell’oceano.
(William Stafford)

Il mare è ugualmente profondo nella calma come nella tempesta.
(John Donne)

Non esiste un vento a favore per il marinaio che non sa dove andare.
(Lucio Anneo Seneca)

È andando verso il mare che il fiume rimane fedele alla sua fonte.
(Jean Jaurès)

Il cuore dell’uomo è come il mare, ha le sue tempeste, ha le sue maree e nelle sue profondità ha anche le sue perle.
(Vincent Van Gogh)

Il mare non è mai stato amichevole con l’uomo. È sempre stato un complice dell’inquietudine umana.
(Joseph Conrad)

Devo essere una sirena. Non ho paura. della profondità, ma ho una gran paura della vita superficiale.
(Anais Nin)

Colui che aspetta che non ci sia alcun pericolo per salpare, non andrà mai in mare.
(Thomas Fuller)

Il mare unisce i paesi che separa.
(Alexander Pope)

Ho conosciuto il mare meditando su una goccia di rugiada.
(Kahlil Gibran)

Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza di riprovarci.
(Jim Morrison)

Il mare non è mai stato amico dell’uomo. Tutt’al più è stato complice della sua irrequietezza.
(Joseph Conrad)

Le montagne, la foresta e il mare rendono gli uomini selvaggi; sviluppano il feroce, ma non distruggono l’umano.
(Victor Hugo)

Non potrai mai attraversare l’oceano se non hai il coraggio di perdere di vista la riva.
(Cristoforo Colombo)

Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare.
(Giovanni Verga)

Lo spettacolo del mare fa sempre una profonda impressione. Esso è l’immagine di quell’infinito che attira senza posa il pensiero, e nel quale senza posa il pensiero va a perdersi.
(Madame de Staël)

Questo mare è pieno di voci e questo cielo è pieno di visioni.
(Giovanni Pascoli)

Potevano farlo giallo, o viola, o rosso. Invece l’han fatto blu, il mare, come un cielo sulla terra.
(Anonimo)

Ci sono cattivi esploratori che pensano che non ci siano terre dove approdare solo perché non riescono a vedere altro che mare attorno a sé.
(Francesco Bacone)

Il mio slancio è infinito come il mare, e non meno profondo è il mio amore; più te ne dono più ne posseggo, perché entrambi sono infiniti.
(William Shakespeare)

Non puoi attraversare il mare semplicemente stando in piedi fissando l’acqua.
(Rabindranath Tagore)

Se il rumore del mare sovrasta quello dei pensieri, sei nel posto giusto.
(Anonimo)

Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna.
(William Wordsworth)

Quando il mare è calmo, chiunque può far da timoniere.
(Publilio Sirio)

Siamo solo sassolini buttati nel mare, che fanno increspare l’acqua.
(Madre Teresa di Calcutta)

I tre grandi suoni elementari in natura sono il suono della pioggia, il suono del vento in un bosco selvaggio, e il suono dell’oceano su una spiaggia.
(Henry Beston)

Uomo libero, amerai sempre il mare!
(Charles Baudelaire)

Il mare odia i codardi.
(Eugene O’Neill)

I pesci vivono in mare, come gli uomini sulla terra; i grandi mangiano quelli piccoli.
(William Shakespeare)

In mezzo al mare l’acqua è azzurra come i petali dei più bei fiordalisi e trasparente come il cristallo più puro; ma è molto profonda, così profonda che un’anfora non potrebbe raggiungere il fondo; bisognerebbe mettere molti campanili, uno sull’altro, per arrivare dal fondo fino alla superficie. Laggiù abitano le genti del mare.
(Hans Christian Andersen)

Nell’oceano conta ogni goccia.
(Yoko Ono)

Volevo la libertà, l’aria fresca e l’avventura. Le ho trovate nel mare.
(Alain Gerbault)

Per me il mare è un continuo miracolo; I pesci che nuotano – le rocce – il moto delle onde – le navi, con gli uomini a bordo. Che miracoli più sorprendenti ci possono essere?
(Walt Whitman)

Il mare è lo stesso da prima che l’uomo potesse persino navigare in barca.
(Ernest Hemingway)

Infiniti e immortali, i mari sono l’inizio e la fine di ogni cosa sulla terra.
(Heinrich Zimmer)

Il mare è l’incarnazione di un’esistenza soprannaturale e meravigliosa.
(Jules Verne)

Vi sono solo tre cose al mondo che sono oggetto della mia venerazione – il mare, l’Amleto e il Don Giovanni.
(Gustave Flaubert)

I mari sono la prova tangibile che Dio ha pianto della sua creazione.
(Paul Fort)

Il mare è l’abisso colmo fino al limite.
(Jules Renard)

Anche per chi ha passato tutta la vita in mare c’è un’età in cui si sbarca.
(Italo Calvino)

X